Mar

12

By potatore

Commenti disabilitati su Un angolo di paesaggio..in casa

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Un angolo di paesaggio..in casa

Le piante in casa poche o molte, sul davanzale o a terra, in cucina o in soggiorno qualunque sia la loro forma e al dimensione hanno il pregio di rendere l’ambiente circostante gradevole e accogliente. Anche se si possiede uno spazio verde fuori dalla porta  o che si  viva addirittura  in campagna non si deve rinunciare ad avere delle piante in casa  soprattutto in inverno perché queste contrastano col paesaggio esterno e in ogni  caso hanno colori e forme molto diverse dalle specie coltivate  all’aperto. La specie coltivate in casa sono, infatti, frutto di anni di ricerche e di incroci fra varietà diverse tanto che ormai le specie in commercio sono tantissime e tante altre sono in arrivo carichi di colori e profumi dalle regioni umide tropicali oppure dalle forme strane e curiose come quelle provenienti dalle zone aridi del pianeta. Il problema in caso di acquisto non è quello di stabilire quale pianta piace di più ma semmai oltre al fatto estetico-ornamentale va individua quale specie si ambienta  meglio al microclima che si ha in casa ed è più adatta  al tipo di cure che gli occupanti della casa possono dedicare. Ad esempio una famiglia che per motivi di lavoro tende ad avere poco tempo per le piante ma allo stesso tempo non vuole rinunciare a  qualche esemplare può facilmente tenere in casa delle cactacee, clivie, spatifilli, dracene, sanseverie e sicuramente rinunciare ad avere al balcone dei gerani, delle bromeliacee o piante da fiore in casa che richiedono cure più costanti tra cui  le irrigazioni. Il gusto personale quindi anche se è indubbiamente da  considerato deve in ogni caso lasciar posto alle esigenze delle specie. Per questo ed altre ragioni, è necessario, quando si acquistano le piante, conoscere loro esigenze e ciò la dice lunga perché alcune persone tendono a “specializzarsi” e preferiscono coltivare cactacee, altri bromeliacee, alcuni ficus e altri ancora orchidee o bonsai. Questo sistema può essere divertente anche su scala ridotta le la mini collezione di piante coltivate in casa può essere motivo di gioia e di soddisfazione personale vuoi per la bellezza e le forme ottenute, vuoi per i fiori ottenuti o ancora per i giusti accostamenti e le pregevoli composizioni. In ogni caso generalmente è il fogliame a dare bellezza ad una pianta e molto meno i fiori che persistono per poco tempo, inoltre l’acquisto riguarda sempre esemplari piccoli o di medie dimensioni e nel tempo lo stesso esemplare potrà migliorare nel tempo e assumere altezza ed eleganza imponenti ma allo stesso tempo, può divenire spoglio e poco rigoglioso. Una cosa è sempre bene però ricordarsi che una pianta in vaso non è un prezioso oggetto d’arte, ma un organismo affascinante, in grado di rispondere positivamente a tutte le affettuose cure ricevute.