Ago

26

By potatore

Commenti disabilitati su I lavori d'Agosto

Categories: Agricoltura, Giardino

Tags: , , , , ,

I lavori d'Agosto

             Le  ferie estive possono  essere  problema dei vacanzieri mentre nell’orto di vacanze proprio non se ne parla: la produzione continua inesorabile e  diventa anzi maggiore durante il periodo estivo. Quindi per allontanarsi anche per pochi giorni occorre necessariamente qualcuno che faccia da sostituto. Le irrigazioni, infatti, su pomodoro, melanzane e zucchine devono essere costanti e regolari, temporali estivi permet­tendo che, eccezionalmente quest’anno, al Nord hanno reso inutile tale operazione. Oltre a questo, le piante  crescendo velocemente necessitano di continue legature e un controllo sanitario continuo che prevenga attacchi di peronospera e alternaria molto frequenti nel pomodoro e di septoria sul sedano. Per prevenire queste malattie occorre intervenire preventiva­mente con prodotti a base di ossicloruro di rame circa ogni 20 giorni utilizzando 40-50 grammi ogni 10 litri di  acqua. Per oidio del melone, zucchino e cetriolo va invece utiliz­zato  un  preparato a base di zolfo  bagnabile  intervenendo nelle ore più fresche della giornata ogni 5-7 giorni con  20-30 grammi di prodotto  per litro.

          Gli  afidi, invece, possono essere combattuti  utilizzando prodotti  a base di piretrine, prodotto di origine naturale estratti  dal piretro, nome comune dei crisantemi tra cui quello di Dalmazia. Nel caso di attacchi  contemporanei di afidi e dorifora, come ad esempio può succedere sulla  pata­ta, è consigliabile utilizzare piretrine sintetiche. L’uti­lizzo di queste sostanze risulta indubbiamente più positivo di altri  per la bassa tossicità del prodotto che tende a persistere sulla pianta per soli 3-4 giorni. In ogni caso prima di utilizzare qualsiasi prodotto occorre leggere attentamente le avvertenze sulla confezione  controllando che l’ortaggio da trattare sia compreso  nella lista del campo  d’impiego. Per i trattamenti  insetticidi bisogna intervenire solo quando la soglia di infestazione è tale da compromette la produzione e dopo aver verificato la mancanza di predatori naturali come coccinelle e Crisope.

Mag

29

By potatore

Commenti disabilitati su Difendiamo le nostre piante!!

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Difendiamo le nostre piante!!

insetto utile predatore di afidi

Gli ortaggi, come tutti i vegetali, vanno soggetti a malattie che possono arrecare gravi danni e pregiudicare l’intera produzione. I parassiti che colpiscono l’orto sono di natura vegetale, crittogamica o fungina e di origine animale. La lotta non è facile e comporta la conoscenza dei mezzi idonei al loro controllo ed una certa costanza negli interventi. In genere le malattie più pericolose sono di origine crittogamica e il loro sviluppo è favorito da condizioni ambientali caratterizzate da elevate umidità e temperature. Il mese di maggio, che si avvia alla fine, sicuramente ha creato le condizioni adatte allo sviluppo di tali malattie e pertanto si consiglia una costante attenzione. Eventualmente si dovessero notare i primi segni di insorgenza di muffe e funghi occorre effettuare dei trattamenti a base di zolfo attivi contro tutti gli oidi e composti a base di rame e calce che hanno un ampio spettro d’azione contro tutte le crittogame. Per quanto riguarda invece la difesa da insetti tra cui afidi e ragno rosso si utilizzano insetticidi sia di natura inorganica che di origine vegetale come il piretro, appunto, estratto da alcune varietà di crisantemo tra cui il piretro di Dalmazia. Per la scarsa persistenza e la bassa tossicità nei confronti dell’uomo questo prodotto viene utilizzato contro insetti infestanti le abitazioni per la lotta a zanzare, mosche e formiche. La lotta va effettuata solo nei casi di effettiva necessità e quando l’infestazione supera il 10% del fogliame, in quanto tali trattamenti oltre a distruggere i parassiti dannosi colpiscono, il più delle volte, anche gli insetti utili predatori di quelli dannosi alterando così l’equilibrio biologico. Se l’infestazione risulta circoscritta ad alcune piantine, può risultare utile il ricorso ad un preparato di aglio, rosmarino e tarassaco. Pestati nel mortaio e lasciati a macerare con dell‘acqua che verrà poi irrorata sulle piante con uno spruzzino.