Apr

10

By potatore

Commenti disabilitati su ll riciclaggio delle batterie

Categories: Potatore news

Tags: , , , , ,

ll riciclaggio delle batterie

michele ciarlo

Ogni anno in Italia si utilizzano circa 600 milioni di batterie. Il riutilizzo e il riciclaggio delle batterie è concentrato soprattutto nell’industria automobilistica, mentre tutte le altre piccole batterie, insieme ai loro cocktail di sostanze tossiche, come il mercurio, il nickel e il cadmio, sono gettati nella spazzatura indifferenziata e finiscono in discarica. Grazie ad una direttiva dell’Unione europea, si realizzeranno dei regolamenti che legifereranno finalmente sui rifiuti pericolosi per cercare di fermare l’inquinamento dovuto alle sostanze pericolose nel suolo e nei corsi d’acqua. I costruttori, in futuro saranno responsabili dalla raccolta delle pile al trattamento e riciclaggio. L’obiettivo è quello di raccogliere il 25% delle pile portatili, comprese quelle ricaricabili dei computer, entro il 2012, passando al 45% entro il 2016 (Secondo i dati del 2002, ben 75.155 tonnellate di batterie vengono buttate ogni anno). La nuova direttiva mira ad evitare lo smaltimento delle pile nell’ambiente migliorando i sistemi di raccolta e di riciclaggio. Essa prevede inoltre delle limitazioni all’uso di determinati metalli pesanti. Tra le modifiche introdotte:
• disposizioni che disciplinano la raccolta o il ritiro di tutti i tipi di pile e che fissano obiettivi a livello nazionale relativi alla raccolta delle pile portatili. Esse impongono la raccolta di almeno il 25% delle pile portatili utilizzate annualmente in ogni Stato membro entro il 2012, percentuale che passerà al 45% entro il 2016;
• obbligo di riciclare tutte le pile raccolte (con le eventuali deroghe per le pile portatili pericolose);
• limitazioni all’uso del mercurio in tutte le pile e all’uso del cadmio nelle pile portatili;
• divieto di smaltimento in discarica o mediante incenerimento delle pile industriali o delle batterie per autoveicoli;
• requisito che i processi di riciclaggio per i diversi tipi di pile debbano soddisfare determinati livelli di efficienza;
• obbligo, in conformità al principio della responsabilità del produttore, per i produttori di pile di finanziare i costi della raccolta, del trattamento e del riciclaggio delle pile usate.