L’esperto risponde..

L’”Esperto Risponde” è una nuova rubrica del nostro blog ai vostri quesiti, su giardinaggio, piante, fiori, animali. Continuate a scriverci e compatibilmente con il numero di richieste, passeremo i quesiti ai n.s. esperti per darvi risposte esaurienti e pratiche. Grazie a tutti dell’interesse mostrato.

Comment Feed

278 Risposte

  1. Se sono piante grasse non necessitano di nessuna
    precauzione dentro l’abitacolo ma non direttamente al sole saluti

  2. ho un agave nel giardino piantata molti anni fà e mai curata,ora è diventata enorme,visto che potrebbe dar noi alle persone che ci passano e sono presenti molte femminelle attaccate al tronco, come posso potarla?

  3. Le femminelle presenti possono esser sradicate ed eliminate o ripiantate: l’atteccimento di solito è molto alto. Per quanto riguarda l’esemplare principale si possono eseguire due tipi di intervento: il primo, più invasivo consiste nell’eliminare le foglie più esterne come foto; mentre può risultare utile toglier solo le spine terminali delle foglie più esterne e quanche foglia che si presente in cattivo stato o secca. In questo modo verrebbe maggiormente mantenuta la bellezza dell’esemplare. Mi ricontatti allegandomi quanche foto e sarò più preciso.
    saluti

  4. Buongiorno, per cortesia, posso conoscere il periodo in cui piantare un alberello di pera annone?. Grazie

  5. Sia al nord sia al sud il periodo invernale è ottimale per la piantumazione : fermo restando che in terreno non è ghiacciato. Al limite avvolga iuta o tessuto non tessuto sul tronco e metta delle foglie o paglia alla base della piantina. saluti

  6. Buongiorno,

    possiedo un bellissimo Carrubbo e mi hanno detto che nel periodo autunnale/primaverile ha bisogno di un trattamento con un insetticida ad ampio spettro e di un trattamento fungicida ad ampio spettro.

    Siccome sono “un fai da te” mi potreste indicare il prodotto da utilizzare e il momento giusto in cui fare i trattamenti.

    Grazie

  7. Senza malattia evidente è inutile trattare preventivamente con insetticida e in particolare un carrubbo: allo stesso, senza malattia noi non prendiamo antibiotico. Va bene al limite un anticrittogamico, come il solfato di rame in intervento prima dell’inizio della primavera e l’inizio dell’inverno. Sono del parere che gli interventi, nei piccoli impianti, siano fatti solo quando neccesari e quindi a malattia manifestA. SALUTI

  8. Ciao!
    premetto che non mi intendo per nulla di bonsai ma una persona davvero importante nella mia vita ha la passione.
    Vorrei fargli un regalo davvero azzeccato.
    Cosa potrebbe desiderare un bonsaista esperto?
    scrivimi pure nella mail!

« Commenti precedenti



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.