L’esperto risponde..

L’”Esperto Risponde” è una nuova rubrica del nostro blog ai vostri quesiti, su giardinaggio, piante, fiori, animali. Continuate a scriverci e compatibilmente con il numero di richieste, passeremo i quesiti ai n.s. esperti per darvi risposte esaurienti e pratiche. Grazie a tutti dell’interesse mostrato.

Comment Feed

259 Risposte

  1. I rami attaccati dalla rogna possono essere eliminati al contrario della sola corteccia infetta. Se viene rimossa la ferita rimarrebbe senza protezione. Provi a leggere quanto scritto in questo articoloper completezza http://www.agricoltura24.com/trattamenti-autunnali-meglio-dopo-la-raccolta/0,1254,54_ART_6292,00.html

  2. Ciao, ho in giardino un bagolaro di 5 anni a circa 5 metri dalla casa. I vicini nelle stesse condizioni hanno deciso di abbatterlo, ma a me dispiace. Il rischio per le fondamenta della casa è alto o possono coesistere senza problemi? Grazie

  3. Hanno ragione i vicini ad abbatterli:da adulto raggiunge i 25-30 metri e si conoscono esemplari con 4-5 metri di diametro del tronco. Inoltre la chioma globosa tende a soffocare le specie vicine e, visto la vicinanza all’abitazione, sarebbe impedito nella crescita.
    saluti

  4. Quesito: ho una 50ina di cipressi di circa tre anni, presi al vivaio forestale di pochi centimetri di altezza hanno raggiunto ora 3 metri. A mia insaputa li hanno cimati di circa 20-25 centimetri. Mi domando se questa operazione li porta solo ad uno sviluppo laterale o se potranno riprendere la crescita vertcale. Grazie

  5. Ho letto la sua ottima scheda sulla Skimma. Sa per caso chi mi può vendere una skimma japponica fructu albo e Gaultheria mucronata- winter time?
    La ringrazio

  6. Il Potatore 26 marzo 2014 | 10:56

    Gentilissima sig Carla
    diventa difficile consigliarla anche perchè non so la regione da cui scrive. Le conviene ricorrere ad un vivaio della zona oppure provare sui vari siti di vivai presenti su internet.
    salòuti

  7. Il Potatore 26 marzo 2014 | 10:59

    Risposta al quesito della sig Letizia:
    probabilmente la crescita in altezza è ridotta nel breve periodo è avrà un maggiore ricaccio laterale con un visibile infoltimento. Nel medio lungo periodo la cima sarà sostituita da rami laterali e riprenderà lo sviluppo in altezza
    saluti

  8. Gentile Prof. Santi Triscari,
    poiché ho scoperto per caso l’interessante sito ‘Il Potatore’ e la relativa sezione ‘L’esperto risponde’ vorrei proporle una domanda sulla potatura del mio pesco; in allegato trova 3 fotografie con indicazione della data.

    Un nocciolo di pesco invasato l’estate scorsa è germogliato facilmente a settembre 2013 presentando foglie lanceolate di un bel colore verde attorno al fusto centrale (vedi foto 1). Due mesi dopo la pianta ha iniziato ad infoltirsi lateralmente con numerosi tralci ramificati e ulteriori foglie ugualmente verdi (vedi foto 2) che davano ancora l’impressione di salute. A marzo 2014 la pianta, sempre tenuta su terrazzo assolato e annaffiata regolarmente, è cresciuta ancora ma le foglie si sono ingiallite progressivamente! Ho l’impressione che stia soffrendo e che necessiti di potatura; potrebbe autarmi a capire come devo intervenire?

    Grazie per l’attenzione.

    Cordiali saluti,

  9. Il Potatore 9 aprile 2014 | 19:37

    Ringrazio per la sua “visita” e le rispondo volentieri anche se non sono sicuro che la risposta riesca a soddisfarlo: Le foto che Lei mi ha spedito sicuramente non sono pesco!!! Non riesco ad individuare che erbacea si tratta, sicuramente la sua non è un albero, e il fatto che abbia seminato un nocciolo di pesco non ha imporanza: si sarà marcito!!!

« Commenti precedenti



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.