L’esperto risponde..

L’”Esperto Risponde” è una nuova rubrica del nostro blog ai vostri quesiti, su giardinaggio, piante, fiori, animali. Continuate a scriverci e compatibilmente con il numero di richieste, passeremo i quesiti ai n.s. esperti per darvi risposte esaurienti e pratiche. Grazie a tutti dell’interesse mostrato.

Comment Feed

269 Risposte

  1. Tutte le specie vegetali sono adatte a ridurre i rumori. Ovviamente quelle con fogliame fitto, resinoso e con foglie non lucide e piccole sono le piu adatte. Tuie, cipressi, allori ma anche photinie, lauri sono specie che si adattano bene anche in vaso e che, eccetto alcune con una bassa propenzione ad ammalarsi. Dalle foto non mi riesce bene a definire il luogo piu adatto per le chermature ma tenga presente che è importante posizionarle vicine alla fonte di rumore. saluti

  2. beltrando carla 23 maggio 2014 | 13:24

    ho un giovane acero che ha una ferita sul tronco dalla quale fuoriesce un liquido brunastro, la scorticatura è verticale, lunga cm.35 ca. devo fare qualcosa? … è normale o è grave?

  3. Gli aceri emettono resina zuccherina tanto che in canada è usato lo zucchero d’acero. con uin coltello affilato asporti le parti morte attorno alla ferita e disinfetti con una soluzione diluita di solfato di rame da applicare con un pennello. I tempi di cicatrizzazione non sono brevi, abbia pazienza. saluti

  4. Salve,

    scrivo in quanto mi piacerebbe acquistare un arbusto che sia resistente al vento freddo. pur trovandomi in provincia di bari, il mio cocos e anche l’agrifoglio hanno subito il vento freddo della posizione in cui erano alloggiati.

    Potreste consigliarmi un arbusto magari fiorito o comunque delle alternative esteticamente valide da posizionare in un luogo soggetto al vento freddo?

    Spero possiate aiutarmi in questa ricerca

    Grazie mille

  5. Il potatore 5 giugno 2014 | 09:22

    Anche se non ho dati sufficientemente precisi su altitudine ed esposizione posso ipotizzare l’utilizzo di ibisco siriacus e melograni che oltre alla discreta resistenza al freddo, per motivi diversi,hanno fioriture molto lunga nel tempo il primo, e colori diversi con le stagioni ,il secondo. Anche bignonie e glicini, sono però rampicanti dovrebbere resistere tranquillamente ai periodi freddi di cui lei accenna. saluti

  6. Come e quando va potato l’albicocco?

  7. Il periodo migliore per potare l’albicocco è dopo la caduta delle foglie e fino al mese precedente alla ripresa vegetativa.
    Occorre sfoltire leggermente i rami, senza eccedere, ridurre quelli troppo lunghi, eliminare l’eventuale seccume. Evitare interventi troppo vigorosi che porterebbero ad abbondanti ricacci. L’imperativo è non eccedere

  8. salve mi chiamo giusy e vivo a roma e vorrei sapere se la photinia red può dare problemi all’impermeabilizzazione di un giardino pensile e se si, esistono piante che formano siepe senza richiare l’impermeabilità e donando altezza e volume ? grazie

  9. la scelta della photina è tra le migliori per le sue esigenze visto che non è una spercie con apparato radicale invadente,, inoltre la puo tranquillamente pota
    re e regolare a seconda delle sue necessità. Semopre con la potatura ne può regolare l’altezza che in condizioni normali e in piena terra puo essere anche superiore ai tre metri

    saluti

« Commenti precedenti



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.