Ott

19

By Il Potatore

Commenti disabilitati su Tempo di semina..

Categories: Potatore news

Tempo di semina..

Questo è il periodo adatto pere seminare nell’orto valerianella e spinaci che essendo delle colture a ciclo breve riescono al meglio ad utilizzare gli spazi lasciati liberi dalle colture estive. Pertanto biosogna approfittare della prima giornata di sole per lavorare il terreno e subito dopo provvedere alla semina visto che la stagione è agli sgoccioli e che le ore di luce delle giornate tendono a diminuire. Negli spazi utilizzati durante il periodo estivo a colture sfuttanti come il pomodoro, zucchine e melanzane è il caso di provvedere, una volta completata la raccolta, alla rapida lavorazione del terreno  che va seminato quanto prima con una coltura da rinnovo o da sovescio quali piselli e fave.  Entrambi possono essere utilizzate per la produzione ma nel caso delle fave una semina più fitta e quindi con maggiore seme permettere di ottenere una notevole massa verde da interrare con fresatura: ha il vantaggio di ridurre le infestanti e dotare il terreno di sostanza organica in particolare in quei casi in cui non si ha disponibilità di letame. Le leguminose  arricchiscono, inoltre, il terreno di azoto in virtù del fatto che le radici posseggono dei tubercoli all’interno dei quali è presente un microrganismo (Bacillus radicicola) che riesce a fissare l’azoto atmosferico al suo interno e alla sua morte, utilizzato dalla pianta. Raggiunto lo sviluppo desiderato la pianta verrà interrata arricchendo il terreno sia dell’azoto che possiede sia della sostanza organica di cui è costituita.  Altre semine consigliate sono quelle di aglio e di cipolle anche se  più corretto la  messa a dimora dei bulbi e bulbilli di queste specie. Se nella dispensa si hanno già queste specie sarà più opportuno selezionare quelle che hanno cominciato a germogliare e  ottenere così, al centro-sud cipollotti fresci anche con l’inizio del nuovo anno.