Ott

8

By Il Potatore

Commenti disabilitati su I lavori di Ottobre

Categories: Potatore news

I lavori di Ottobre

Arrivo dei primi freddi autunnali e l’orto e il giardino tenono velocemente a modificare e colorare il loro aspetto.  Diversi sono gli interventi da effettuare in modo da affrontare la stagione fredda in tutta tranquillità.

Nuovi prati – temperature prossime ai 20° sono ottimali per la crescita del prato quindi si può procedere alla semina dei nuovi.  La preparazione del terreno il livellamento e la corretta semina possono portare alla pronta emergenza dei semi e nell’arco di tempo di 10 15 giorni riavere un prato completamente verde. Evitare di utilizzare concimi ma provvedere con frequenti irrigazioni in modo da mantenere umido il seme e agevolare la germinazione.

Prati affrancati – verificare la presenza di muschio ed eventualmente procedere con il trattamento con antimuschio  o del semplice solfato di ferro. Il muschio tenderà velocemente ad formare delle chiazza nere che vanno riseminate solo quando vi è poca erba residua; negli altri casi intervenire con arieggiatore solo se i residui sono molti e il terreno eccessivamente compattato. il freddo invernale sarà un valido aiuto per l’accestimento dell’erba rimasta che renderà il prato primaverile….invidiabile.

Piante e siepi – interventi mirati di potatura a diradare piante con apparato fogliare troppo fitto o con eccessivi rami secchi ed ad eventuale potature di contenimento di siepi troppo esuberanti vanno fatti entro la fine del mese in modo da favorire la cicatrizzazione dei tagli.

Concimazioni – vanno sospese tutti i tipi di concimazioni e per tutte le specie le condizioni ambientali rendono ormai inutili il loro assorbimento. Diverso è per le piante da interno e posizionate nel loro ambiente ideale: ficus, dieffembachie, croton, sanseverie  continueranno a vegetare.

Ciclamini – in piena vegetazione e fioritura vanno annaffiati con moderazione ma non lasciati mai asciutti ricordo che sono specie da mezz’ombra quindi non gradiscono la luce diretta

Risulta o residui di vegetazione  – foglie rami secchi o qualsiasi residuo vegetale presente su prati vialetti o altri parti del giardino se rimosso prontamente rende più gradevole la vista del giardino ed evita il proliferare di insetti indesiderati. Interventi sulle zanzare sono auspicabili

Frutta – kaki e melograni ma anche nespole e azzeruoli sono in piena fase di raccolta. Mettere in cassetta insieme alle mele i kaki ne favorisce la maturazione e tenere la distanza dei frutti nelle cassette li rende meno propensi alla marcescenza o il passaggio di forme di degradazione.

Orto – seminare lattughe invernali, ma anche scarola, cavoli verza e radicchi. Nelle zone assolate si fa ancora in tempo per alla semina di lattughino da taglio. Liberare le aiuole prodotte e vangare solo nel caso  di interramento di letame o di nuova semina. Se non utilizzato il terreno va lasciato inerbito ma privo dei residui della coltivazione precedente che lascerebbe anche una nutrita di malattie.