Feb

14

By Il Potatore

Commenti disabilitati su L’orto di Febbraio

Categories: Potatore news

L’orto di Febbraio

 

Con Febbraio le giornate, ormai, sono sempre più lunghe anche se ancora fredde e sono il preludio del risveglio dell’orto. Qui ormai solo i cavoli verza risaltano mostrando il fogliame rovinato dalle condizioni estreme invernali; tuttavia conservano la parte interna ancora vitale e sufficientemente apprezzabile per il consumo.  Se si vuole essere pronti per le giornate più tiepide nelle quali dare vita al nuovo ciclo colturale, bisogna già preparare i semenzai. Allo scopo sono sufficienti delle cassette di legno alte 10 cm circa e riempite opportunamente di soffice terriccio per colture ortive facilmente reperibile nei supermercati e nei consorzi agrari.  La cassetta sarà riempita fino al bordo e successivamente sarà rasata   con una asticella. Successivamente saranno sparsi i semi 500 -1000 per metro quadro che corrispondono a circa 0,5 grammi per semi tipo lattuga e cicoria. Sempre nel caso di semi eccessivamente piccoli e consiglia­bile la preventiva diluizione con sabbia a grana fine. Successivamente si interreranno i semi per una profondità pari a 2-4 volte il diametro dei semi e all’irrigazione con annaffiatoio a getto fine. Sopra la cassetta e fino alla emergenza dei semi può essere posta una lastra o un film di plastica in modo di rendere costante la temperatura. La cassetta sarà riposta in luogo riparato e ben assolato meglio se in ambiente a temperatura controllata. Dopo l’emergenza e all’incirca 3-4 giorni dalla nascita si prov­vederà ad allargare i semi ed eseguire il ripicchettamento in cassette più grandi in modo di dare più spazio alle piantine.  Bietole, carote e cavoli, richiedono minimo 6-7 per   la germinazione come anche il prezzemolo, il sedano e il ravanello. Spinaci, lattughe e cipolle invece sono dei veri e propri nordici in quanto riescono a germinare da 0 gradi in su. Per le altre specie invece è il caso di aspettare giornate migliori o meglio temperature più primaverili.