Apr

20

By potatore

Commenti disabilitati su Esposizione e giacitura

Categories: Potatore news

Esposizione e giacitura

vigneti esposti a sud

Questi due fattori del clima perché essi sono intimamente collegati fra loro. Se un terreno è disposto su un piano perfettamente orizzontale e la sua superficie guarda l’alto (zenit) ma se esso è in pendio si orienta verso uno dei punti cardinali. Per esposizione di un terreno si intende il suo orientamento rispetto i punti cardinali e per giacitura la sua posizione rispetto il piano orizzontale. Si avrà quindi, un’esposizione a Levante (E) o a mezzogiorno (S) o a Ponente (O) o a Tramontana (N); la giacitura potrà essere di piano o di collina o di montagna. L’esposizione più calda è quella in ordine decrescente: S; SO ;SE ; O; E; NO; ecc. Per rendersi conto di ciò’ si prende in esame il cammino del sole durante la giornata: al mattino l’esposizione più direttamente investita dai raggi solari è quella di levante (est), man mano che il sole si avvicina allo zenit colpisce sempre più intensamente le posizioni di Sud allontanandosi poi per investire i pendii rivolti ad ovest. Nelle posizioni di nord il sole non batte mai direttamente, pertanto sono le più fredde; i terreni esposti ad est sono più freddi di quelli situati a sud perché il sole li abbandona presto, anche se sono i primi ad esserne investiti, e i raggi solari del mattino sono inclinati e d’intensità più debole. Le esposizioni di mezzogiorno, invece, si scaldano gradualmente e si raffreddano lentamente restando più a lungo sotto l’azione dei raggi più intensi del sole, le posizioni d’ovest sono bene irradiate e, anche se l’insolazione comincia più tardi, è sempre abbondante e il calore permane a lungo dopo il tramonto. L’inclinazione o giacitura, determinando un diverso angolo dei raggi solari sul terreno stabilisce una maggiore o minore insolazione a seconda che i raggi si accostano o s’allontanano dalla perpendicolare. L’orientamento o esposizione è insieme con l’inclinazione, l’elemento che permette la coltura di alcune piante in zone lontane dal loro ambiente climatico ideale come, per es. l’olivo sulle colline veronesi.