Apr

26

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , , , ,

Funghi e nematodi: nemici giurati della diabrotica

ambra pirovano

Il deleterio parassita del mais sarà fermato attraverso metodi di lotta biologica .
La speranza nella lotta contro la Diabrotica del mais viene da un paio da suoi nemici
naturali: – il fungo METARHIZIUM ANISOPLIALE
– I nematodi della specie HETERORABDITIS BACTERIOPHORA
Entrambi entomoparassiti, ovvero patogeni per le larve di alcuni insetti che attaccano le colture agricole, Diabrotica inclusa.
L’ efficacia di questi nemici è garantita da Roberto Kron Morelli, che si occupa di microbiologia applicata sull’ agricoltura . La microbiologia è una scienza che studia i microrganismi ( batteri, funghi, alghe …) , invisibili a occhio nudo.
La microbiologia applicata studia quei organismi che possono diventare alleati all’ uomo nella lotta contro le malattie sue degli animali o nelle coltivazioni .
Quello dei bioinsetticidi, in cui rientra il progetto Diabrotica, è un settore specifico della microbiologia applicata. Si tratta di mettere appunto insetticidi viventi (“bios “ in gergo significa vita ) a base di nemici naturali dell’ insetto da colpire.
A partire dagli anni ottanta sono stati sviluppati molto fitofarmaci chimici destinati alla difesa delle colture, ma ora per ridurre l’ impatto dell’ inquinamento si è deciso di utilizzare per la maggiore dei casi la bioinsetticidi.
Questa tecnica, del fungo METARHIZIUM ANISOPLIALE, è già stata sperimentata anche sul maggiolino, per controllarli nei prati alpini.
La tecnica consiste nel distribuire il fungo nei primi centimetri di cotico erboso in forma granulare, tramite una normale seminatrice, cresce nel suolo e penetra nelle larve della Diabrotica.  La parassitizza provocandone la morte e si moltiplica nel loro corpo, trasformandolo in un focolaio di nuove spore che vengono liberate incrementando la presenza di bioinsetticida nel suolo. Questo fungo è già presente nel suolo, però in piccole quantità che, in caso di infestazione, è poco efficace; il bioinsetticida innalza il valore
finché il fungo trova in abbondanza larve di cui nutrirsi; quando la popolazione di Diabrotica si abbassa, anche quella del bioinsetticida fa lo stesso .
Questa pratica è stata provata anche sulle parti aeree , ed essendo che questo fungo è selettivo , non danneggia gli insetti utili ( api) .
Il bioinsetticida ormai è presente in molti paesi tra cui : Stati Uniti, Ungheria, Francia … e nel maggior caso delle ha avuto successo, anche se il primo problema in assoluto è il finanziamento .