Gen

24

By potatore

Commenti disabilitati su Lo squalo bianco è una buona …..forchetta?

Categories: Potatore news

Lo squalo bianco è una buona …..forchetta?


La maggior parte di voi sa che lo squalo è uno degli animali più temuti dall’uomo, perché pericolosi e aggressivi. Si sente sui telegiornali degli attacchi degli squali e succedono nelle zone tropicali o subtropicali, soprattutto in Australia alle persone o hai ragazzi che praticano surf. Non vi siete mai chiesti il perché di questi attacchi? Voi penserete che essendo animali aggressivi è per quello che aggrediscono, ma… vi sbagliate. È vero che è particolarmente sensibile all’odore del sangue che, quando ne sente l’odore si scatena una sorta di frenesia aggressiva, inducendolo ad attaccare qualunque corpo in movimento. In realtà è quest’ultimo che interessa perché lo squalo si nutre di foche, delfini e altri cetacei(talvolta anche quelli della stessa specie), tartarughe e di pesci. Gli squali stando sott’acqua vedono la tavola da surf e gli appare come l’ombra di una foca anche perché la loro vista non è meno sviluppata degli altri sensi, questi attaccano la preda cercando di trascinarla verso il basso, vale a dire in profondità per fargli perdere i sensi, ma quando si accorge che il gusto e l’odore sono diversi abbandona la preda. È stato testato che, uno scienziato, attaccando ad una canna da pesca una tavola da surf agitandola in una zona frequentata da squali e stata attaccata e poi abbandonata. Si sono trovati i segni dei denti che confrontati a quelli ritrovati su una foca trovata morta coincidono. Questo sta significando che gli squali attaccano per sbaglio le persone.