Gen

9

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , , , , , ,

Il giorno del “si” diventa ecologico

margherita

Il giorno del “si”più importante della vita di alcune persone diventa ecologico, all’insegna del risparmio e quindi evitando sprechi e del rispetto dell’ambiente. Non è solo un iniziativa di qualche ambientalista convinto ma risulta essere un’abitudine che tende a diffondersi in tutto il mondo. Un matrimonio “a cinque stelle” si può ottenere anche risparmiando. Si tratta di un matrimonio ecologico dedicato a chi non vuole inquinare l’ambiente e vuole lasciare un impronta positiva sul nostro pianeta. Si possono stampare le partecipazioni su carta riciclata, creare un giorno di festa tra banchetti ecologici e passeggiate nel verde, scegliendo il luogo del ricevimento in modo che gli invitati possano raggiungerlo senza utilizzare l’auto. Il vestito della sposa è interamente formato da biopolimeri di mais biodegradabile mentre quello dello sposo è un completo di lino bianco,per gli addobbi in chiesa si utilizzano fiori organici, poi per la cena delle spezie o prodotti locali serviti in cesti. Questi sposi vengono chiamati “ecofriendly”, solitamente sono una coppia di giovani laureati, appartenenti ad una classe sociale medio – bassa e fanno volontariato e viaggiano molto.
Il primo matrimonio ecologicamente corretto è stato celebrato in Brasile, a San Paolo, gli sposi erano un ingegnere spagnolo e una presidentessa di un’associazione di assistenza brasiliana. Sposi e invitati sono arrivati a piedi o in bicicletta. In questo il vestito della sposa è stato confezionato dagli anziani delle favelas ed era formato da bottiglie di plastica; ai piedi portavano entrambe sandali fatti con pneumatici riciclati fabbricati dai detenuti di un carcere in Brasile. Le fedi invece sono state fabbricate da una comunità indigena in Amazzonia ed erano di oro e fibra di cocco.