Set

3

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

La “SCUOLA” di sumeri e egizi

di fe.pa


Con il termine scuola si fa riferimento all’insieme di istituzioni che forniscono l’istruzione e la formazione ai bambini e ai ragazzi. Le università, che sono tecnicamente anch’esse scuole, sia pure di alto livello, vengono escluse dal termine scuola nell’uso normale.
La scuola oggi è il “lavoro” di bambini e ragazzi, ma la parola scuola in origine significava riposo (ozio, tempo beato lontano da ogni fatica e preoccupazione).
Essa deriva infatti dal greco scholè, che significa appunto “riposo”; e questo perché in antico gli uomini, i soli che si dedicassero agli studi essendone le donne escluse, finché avevano muscoli sani erano dediti alle cure delle armi o dei campi.  Perciò quei pochi momenti liberi che potevano dedicare all’esercizio della mente erano considerati un riposo piacevole, uno svago ristoratore. La prima testimonianza della presenza di scuole risale al IV millennio a.c. nell’antico Egitto. In quest’epoca iniziano infatti a formarsi le scuole degli scribi, riservate alla élite che avrebbe dovuto amministrare lo stato. Fin dal IV millennio a.c. i Sumeri avevano scuole per gli scribi, simili a quelle egizie, tanto che sono stati rinvenuti nel corso degli scavi archeologici in Iraq sillabari e testi scolastici.