Apr

12

By potatore

2 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , , , ,

Lutto e tv

di cavallo pazzo

Queste poche righe di  un nostro abituale utente del forum  ci sono state inviate ieri e siccome a mio avviso possono essere spunto di riflessione mi sono permesso di spostarle anche nel blog:  a voi i commenti.
Avevo 10 anni quando un mio zio cadendo da un albero di ciliegie e morì. Per i quaranta giorni successivi ci fu impedito, per lutto, di accendere la tv mentre i grandi portavano la camicia nera e i bimbi un bottone nero in petto. In alcuni casi la tv veniva ricoperta da un drappo nero o scuro e così rimaneva per tutto il periodo del lutto. In occasione del sisma che ha colpito l’Abruzzo  alle telecamere dei vari giornalisti si alternava persone che avevano perso i figli e altri che avevano perso zii, cugini e nipoti e tra le lacrime addolorati raccontavano come era crollato il tetto, il muro e via dicendo. Non voglio fare alcuna considerazione sulla “necessità” di apparire in tv ma solo sottolineare e ricordare come sono cambiate le forme di lutto. Piangere in tv forse consola maggiormente sulla perdita dei cari?