Apr

30

By potatore

Commenti disabilitati su L'allevamento di bufale

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

L'allevamento di bufale

Cambiare canale oggi è diventato una abitudine quasi maniacale. Il telecomando  ha indubbiamente acellerato il passaggio tra i vari canali ma girare tra un canale e l’altro non sempre sortisce l’effetto richiesto: i contenuti non cambiano. Non mi riferisco al fatto che Richard Gere si ritrova con lo stesso film, magari in giorni diversi, e  neanchè al fatto che in anteprima serale trovi “Lo chiamavano Trinità” e seguito, dopo la terza volta non hai più voglia  di rivederlo, ma al piattume pieno di bufale che ha vario titolo  canale dopo canale si nutrono, si alimentano, si ingrassano e infine si macellano per dar via ad un nuovo ciclo. Chi alleva animali sa che vige la regola del tutto vuoto tutto pieno e cioè, ad esempio, si allevano e si ingrassano suini della stessa età e in contemporanea vengono macellati una volta raggiundo il peso richiesto; dopo l’opportuna sterilizzazione la stalla viene riempita di nuovi suinetti. In tv l’allevamento non viene in gruppi omogenei ma su singole notizie e programmi: una volta alimentate, ingrassate si macellano nel più totale silenzio per passare ad un nuovo caso. La frequenza delle macellazioni giustifica l’odiens. Scusate se non approfondisco perchè è l’ora della passeggiata serale  e non ho più tempo: ci vediamo dopo cena, fuori a passeggio, così evitiamo anche noi di ingrassare bufale.

Apr

29

By potatore

2 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , ,

Ancora maiale a cena

Accendo al mattino la tv per seguire le previsioni del tempo prima di andare al lavoro e mi trovo le notizie sul maiale,  in macchina l’immancabile tg radiofonico delle 7’30 mi aggiorna sullo stato del maiale e nonostante non sia un abitudinario della tv mi sciroppo per ennesima volta le notizie sul maiale messicano. Ma è possibile che non ci siano notizie al di fuori della probabile, forse , è possibile, ancora è presto per dirlo, può essere evitata, non è inevitabile pandemia di febbre dei suini, pardon dei maiali? Non si poteva dare per esempio notizia che in Germania  è stato assegnato il premio per il giornalismo libero a Marco Travaglio e conferito ieri a Berlino dall’associazione dei giornalisti tedeschi Djv?  Che il campo magnetico di Mercurio è “vivo”? Che la materia oscura, secondo le stime attuali, occupa dal 20 al 25% della massa totale dell’universo?// Che la gomma da masticare è un toccasana per una rinfrescatina all’alito, ma può  procurare mal di stomaco perchè stimola in  modo eccessivo la salivazione, può essere lassativa,  e procura danno economico a chi la compra e a chi la deve rimuovere da sotto i banchi scolastici o dalla pavimentazione cittadina? Non potendone più di ascoltare sempre le stesse notizie vado a cena e chiedo a mia moglie cosa si mangia: “carne …… di maiale” la laconica risposta.

Apr

27

By potatore

6 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Chi ha paura dei maiali?

Dopo la paura  della Sars (sindrome acuta respiratoria) dei polli (aviaria) pare che dovrebbe arrivare la paura della febbre dei maiali. Pare che le circa 100 morti registrate in Messico e qualche raro caso quà e là su una popolazione mondiale di seimiliardi e passa deve scatenare una pandemia da mettere paura anche alla opulenta Europa. In Italia i morti per droga sono 517 e 24 mila per alcool, 7.742 persone morte per incidente stradale e la metà di queste persone aveva meno di 40 anni: gli incidenti stradali sono la principale causa di morte per la fascia d’età 15-44 anni. Viene da chiedersi da chi e da cosa aver più paura? Viene anche da pensare  che la paura di qualcosa di misterioso o scarsamente conosciuto aiuti qualcuno a giustificare acquisti di milione di vaccini, antivirali, unguenti, pozione miracolose e altro per accorgersi, dopo, che il sistema di prevenzione ( come nel caso dell’aviaria e della mucca pazza) rende inutili queste spese?  Poveri allevatori di maiali: dopo i ovini e gli avicoli speriamo che i Media si scordano di loro

Apr

21

By potatore

7 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Ignorante io

Così come ci è stato spedito l’abbiamo pubblicato: errori compresi. Dallo stesso autore di “come vivere bene la mia casa” e “l’uomo di casa esce per il carnevale” l’atteso articolo.Sicuramente lascia spazio alla riflessione. A voi i commenti

Per pasqua ho regalato dei fiori a mia madre
A pasqua ho regalato un mazzetto di fiori a mia mamma.
Per farmi perdonare i brutti voti che porto a casa da scuola.
Appena glie li ho consegnati lei mi ha detto “Mi sono persa qualche cosa?…è il mio compleanno?”. Le ho risposto” A dire la verità te li ho regalati per farmi perdonare i voti che stò portando portando a casa”
Mi ha guardato stupita, mi ha ringraziato per il pensiero, ma poi mi ha risposto “Grazie ma non basta… è troppo tardi; avrei preferito di gran lunga dei bei voti!”
Appoggiò i fiori e se ne andò fuori in giardino .
Sono salito in camera mia sapendo che i fiori non bastavano, mi sono seduto sul letto e ho pensato:” Mi devo svegliare prima!… Ignorante io!!”.

Apr

20

By potatore

4 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Finalmente nuova energia….!….?

Leggendo le ultime dichiarazioni del “candidato premier dello schieramento avverso” come direbbe qualcuno ho appreso con grande gioia…… che ben presto si avranno ben quattro centrali nucleari di nuova generazione e che  finalmente ci sarà nuova  energia pulita. Capirete che la gioia è tanta nell’apprendere la buona nuova e per questo mi sono messo subito a scrivere per condividere la notizia con altri.  Dopo l’entusiasmo iniziale  però alcuni dubbi mi hanno assalito tanto da pensare: vuoi vedere che tireranno fuori che nel 1987 un referendum popolare si è espresso contro il nucleare, il solito ecologista dirà che è inquinante per via delle scorie, e il solito credulone dirà che prima delle elezioni gli hanno detto che nella sua regione non sarebbero mai istallate centrali atomiche. Poi, la gioia, prende il soppravvento giusto dopo che un emerito esperto politico ha confermato che con l’energia fotovoltaica non si fanno funzionare le fabbriche. Finalmente nuove idee e nuova energia.

Eventuale ironia che si può riscontrare nel testo è puramente dovuta alla cattiva digestione

Apr

20

By potatore

4 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Il vecchio che avanza

Girando per la Penisola mi trovo spesso a vedere realtà diverse e che dopo un successivo approfondimento mi accorgo che, di diverso, hanno ben poco. Un esempio: la gran parte delle  aziende agricole del Sud come quelle del  Nord sono gestite  o per meglio comandate dall’anziano Padre che decide andamento colturale, vendita di animali, quando mangiare la gallina e il giorno in cui macellare il maiale. Questo solo nell’apparenza in quanto è di fatto la moglie che sotto le coperte ha “consigliato”quali decisioni prendere l’indomani al saggio marito. Le persone anziane, purtroppo, le troviamo in tutti i settori basti pensare ai docenti universitari che possono ritirarsi dopo i settanta anni, i politici, gli amministratori delegati. Per un trentenne chissà come è divertente imporre le sue giovani idee al superiore ben maturo. Io che i  trentanni li ho superati e purtroppo non riesco ad immaginarmi la scena penso, però, che quello che mi interessa del futuro è molto diverso dagli interessi dei miei figli. Con l’avanzare della mia età chissà a quali miti e interessanti consigli riesco ad indirizzarlo.

Apr

19

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Il pasticcione pardon pasticciere dell'Agrario

Ebbene si non solo giardinaggio anche ricette . Ecco a voi la sbrisolona. Si astengano da commenti quelli che verendì non l’hanno assaggiata.

Torta sbrisolona
INGREDIENTI:
-300g di farina “00”;
-150g di burro;
-150g di zucchero;
-1 cucchiaino di lievito per dolci;
-1 pizzico di sale;
-2 uova [1 intero più 1 tuorlo];
-Marmellata;
-2 mele precotte tagliate a fette.
PREPARAZIONE:
-Sistemare la farina a “vulcano” sul tavolo;
-Unire zucchero, uova, lievito, burro (a temperatura ambiente), un pizzico di sale e amalgamare in modo disomogeneo (tanti piccoli grumi);
-Mettere una parte dell’impasto in una teglia imburrata ed infarinata (o con carta forno) ed adagiare su di esso uno strato leggero di marmellata, di seguito le fette di mela;
-Ricoprire poi con il resto dell’impasto, sempre sbriciolandolo, e spolverarlo con lo zucchero semolato;
-Cuocere a forno già riscaldato a 180°-200° per circa 25/30 minuti (la torta si deve lievemente biscottare);
-A cottura ultimata, lasciar raffreddare la torta e spolverarla con lo zucchero a velo.
A voi, buon appetito!!!

Apr

16

By potatore

5 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , , , ,

Pere Kaiser provenienza SudAfrica

Pere Kaiser provenienza SudAfrica, pere Williams provenienza argentina è quello che si legge negli stand della frutta dei supermercati: che fine ha fatto la frutta italiana.  Negli anni Novanta l’Emilia era un tappeto rosso di meleti in fioritura e l’abbondante produzione ha fatto crollare i prezzi a circa 90lire al chilo quando la sola raccolta ne costava 100 di lire. Poi è stata la volta delle pesche, albicocche e prugne e via dicendo. La crisi del comparto agrumario è invece atavica e pensare che basterebbe alzare la quota di succo d’arancia nelle bevande, oggi al 12%,  per smaltire una parte della produzione e rialzare i prezzi alla produzione. L’ultima novità comunitaria  stabilisce che si può immetterre sul mercato aranciata senza che contenga succo di agrumi: siamo al paradosso.  Il risultato è che gli agricoltori hanno letteralmente abbandonato  gli agrumeti e in particolare quelli con produzioni marginali, che gli emiliani hanno tagliato i meleti, i campani le pesche e le prugne visto la scarsa remunerazione del prodotto. Si comincia così ad importare frutta dalla Turchia, dalla Grecia, dall’Argentina a prezzi più competivi ma con grande spreco di carburante ( trasporto via arerea) e quindi di inquinamento del pianeta.  Pensare che la nostra agricoltura era il fiore all’occhiello nella produzione di frutta (rimaniamo secondi per la produzione mopndiale di Kiwi) ed eravamo assolutamente autosufficienti. Le colpe come al solito sono degli altri ma sicuramente sono di tutti: i produttori che non hanno diversificato le produzioni, i commercianti e i dettaglianti che alzano i prezzi disincentivando all’acquisto e i consumatori che invece di utilizzare frutta di stagione preferiscono le fragole a Natale e l’uva a Pasqua. Chissà se si ritornasse a consumare frutta di stagione……… con poca presenza di pesticidi……….. senza necessità di lunghi trasporti………. che in etichetta spicca prodotto italiano…………

Apr

12

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

buona pasqua

E con piacere che auguro Buona Pasqua ai lettori del sito e in particolare ai miei alunni che mi hanno aiutato a realizzarlo.

Apr

12

By potatore

2 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , , , ,

Lutto e tv

di cavallo pazzo

Queste poche righe di  un nostro abituale utente del forum  ci sono state inviate ieri e siccome a mio avviso possono essere spunto di riflessione mi sono permesso di spostarle anche nel blog:  a voi i commenti.
Avevo 10 anni quando un mio zio cadendo da un albero di ciliegie e morì. Per i quaranta giorni successivi ci fu impedito, per lutto, di accendere la tv mentre i grandi portavano la camicia nera e i bimbi un bottone nero in petto. In alcuni casi la tv veniva ricoperta da un drappo nero o scuro e così rimaneva per tutto il periodo del lutto. In occasione del sisma che ha colpito l’Abruzzo  alle telecamere dei vari giornalisti si alternava persone che avevano perso i figli e altri che avevano perso zii, cugini e nipoti e tra le lacrime addolorati raccontavano come era crollato il tetto, il muro e via dicendo. Non voglio fare alcuna considerazione sulla “necessità” di apparire in tv ma solo sottolineare e ricordare come sono cambiate le forme di lutto. Piangere in tv forse consola maggiormente sulla perdita dei cari?

Apr

9

By potatore

Commenti disabilitati su 10 mila………

Categories: Potatore news

10 mila………

Grazie  a tutti

abbiamo superato le diecimila pagine visitate e grazie  ai voti ricevuti siamo risaliti nella classifica di altervista e i bonus concessi dal gestore ci hanno permesso di poter ingrandire i contenuti delle pagine e di poter avere collegati nello stesso momento  diverse decine di utenti.

Nel periodo pasquale  gli articoli da voi spediteci saranno inseriti un pò a rilento e per questo ci scusiamo ma dalla prossima settimana gli aggiornamenti saranno quotidiani e gli articoli da voi spediti  saranno inseriti speditamente.    Per quanti di voi hanno foto di piante o giardini degni di pubblicazione se ci vengono recapitati provvederemo anche queste ad inserirle nella galleria.

a tutti una serena Buona Pasqua

Apr

8

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , , , , ,

Pagamento in natura

Questa forma do pagamento sembrava scomparsa mentre è ritornata prepotentemente alle cronache per l’illustre personaggio che lo ha preteso. Ebbene si diciamolo che Claudio Abbado ex direttore artistico del Teatro alla Scala, dell’orchestra Sinfonica di Londra e della Filarmonica di Berlino e non continuo a citare i vari meriti musicali del famoso Maestro ha richiesto per ritornare alla direzione della Scala il pagamento in natura. Dico ritornare visto che già giovanissimo nel 1968 aveva avuto lo stesso incarico e non ci è dato di saper quanto lo stesso incarico sia costato. Per il ritorno invece ha preteso che il comune di Milano piantasse 90.000 alberi come pagamento delle sue spettanze per la direzione artistica: speriamo che la richiesta con prestazioni “in natura”non lascia al verde le casse le casse del Comune anche se farà diventare più verde Milano. Piantare per credere.

Apr

5

By potatore

2 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , , , , ,

Ultime notizie dalla tribuna

Il bello è che non ci sono notizie. Le due squadre di giovanissimi, in questo caso  colognese e ghisalbese hanno giocato con grande agonismo e con notevole correttezza. Dalle tribune il pubblico ha solo applaudito e non si è impegnato in nessun commento a favore di questo o quello e tanto meno dell’arbitro. Il risultato è stato scontato in una giornata tra il nuvolo e il sereno in una struttura molto bella ha vinto lo sport come spesso capita. Purtroppo non sono riuscito a capire il risultato in campo anche se sono sicuro che qualcuno ha segnato.