Mar

31

By potatore

4 Comments

Categories: Potatore news

L'uomo di casa esce per il carnevale

Dallo stesso autore di “come vivere bene la mia casa” ecco l’opera omnia con la seconda parte dell’avventura

Io sono un uomo di casa ed essendo un uomo di casa sono sempre, costantemente seduto sulla mia poltrona,ma, per il carnevale sono uscito.
Ero indeciso sulvestito, così sono uscito senza.
Appena arrivato ho visto che c’ era uno pettacolo teatrale (a mio parere di scarsa bellezza); vari giochi tra cui:
– un gioco in cui si doveva la mela senza farla cadere.
– un gioco dove dovevi inventare un intruglio.
A parte questi c’ erano altri giochi che non ho notato.
Poi sono andato al bar e ho comprato un pò di caramelle; poi visto che mi annoiavo sono andato a casa di un mio amico ma sfortunatamente non era in casa.
Così ho fatto un giro, me ne sono andato a messa, ed estremamente soddisfatto me ne sono tornato a casa dove mi aspettava la mia amata poltrona…
Buona correzione profe…

Mar

28

By potatore

2 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

L'ora …..della Terra

Spegnere le luci dalle 20.30alle 21.30    per “accendere la strada della nuova rivoluzione industriale, avviando un’ economia a carbonio zero”. Con questa motivazione il wwf vuole sensibilizzare il pianeta ad un uso più razionale delle risorse. Il comune di Venezia in testa all’iniziativa che vede tra l’altro aderire la città di Bergamo. Per che volesse sostenere l’iniziativa basta poco magari lasciare accesa la tv e spegnere tutte le altre luci della casa e in particolare quelle esterne dei giardini. Stasera, tra l’altro, visto che gioca la Nazionale di calcio lo sforzo richiesto è minimo. Siete stati avvisati …..

Mar

28

By potatore

7 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , , , ,

Bulli e bulloni


Il  bullismo a scuola è un problema di attualità. Ma, per capirne le ragioni è meglio far luce sulla figura del bullo: partiamo dal fatto che un bullo grande non è un bullone, piuttosto il bullone c’è l’ha al posto della materia grigia. Se qualcuno pensa che scerzare sull’argomento sia scorretto io rispondo questo: i bulli si sono tanto divertiti a spese dei più deboli ed è giusto che ora le vittime siano loro e che i deboli si divertano a spese dei bulli.

Partiamo con l’identikit del bullo:

Primo – il bullo agisce sempre in gruppo, perchè è un coniglio e da solo ha paura.

Secondo – il bullo ha sempre la playstation a casa. Avete mai visto un bullo senza playstation o altra consolle?

Terzo – il bullo fa affidamento su alleati che si trovano al di fuori della banda: i compagni di classe, ad esempio, che quando  succede qualcosa ne sanno sempre meno dei muri, molto meno.

Quarto – il colore delle mutande del bullo è noto sempre a tutti. Avete visto un bullo senza pantaloni larghi, bassi fino alle ginocchia e per evitare che gli cadano è costretto a camminare con le gambe larghe?

Quinto – il bullo non conosce il diagramma “ch” ma usa benissimo la “k”.

Sesto – le tasche del bullo sono più capienti della borsa di Mary Poppins. Infatti da queste escono sempre coltelli, accendini, e centinaia di petardi.

Settimo – il bullo non conosce le parole “per favore”o “permesso”, ma conosce una barca anzi un transatlantico di parole che per motivi di decenza non riporto ed è meglio così.

Mar

25

By potatore

Commenti disabilitati su Pollice verd…..ino

Categories: Potatore news

Tags: , ,

Pollice verd…..ino

Avete effettuato il primo taglio d’erba del giardino? Se non volete produrre fieno è il caso di provvedere insieme alla concimazione primaverile e successivamente ad una leggera irrigazione. Ripulire e vangare le aiuole che accoglieranno i fiori primaverili estivi. Sono in fioritura nella Pianura Padana forstizie dalla caratteristica fioritura gialla e cotogni giapponesi, mentre tra le bulbose i narcisi. Tra le fruttifere spiccano i fiori dell’albicocco e a giorni la schiusa dei fiori di pesco.

Mar

25

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Notizie in pillole: "Ci siamo sbagliati"

Questo hanno detto i tecnici nucleari tedeschi che hanno stoccato in una miniera di sale le scorie nucleari. A causa della risalita dell’acqua della falda ben presto i fusti contenete il materiale radioattivo saranno immersi con tutti i problemi correlati. Occorre recuperarli ed è cosa non proprio facile. Ai “faciloni”sostenitori del nucleare le più cordiale “buona radiazione a tutti”

Mar

22

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Notizie in pillole: carburante sprecato

Immaginate quanto carburante viene sprecato tutte le volte che si sbaglia strada? Lo scrivente per accompagnare il figlio, ha rifatto due volte un enorme rondò e ritornato indietro per altrettanti. Se utilizzassimo la tecnologia, mi riferisco ai navigatori satellitari, sicuramente giornalmente la quantità di carburante consumato  sarebbe vistosamente inferiore: l’uno per mille è già un dato roseo.  A metterli di serie sulle vetture ci ha già pensato qualcuno?

Mar

22

By potatore

Commenti disabilitati su Giornata mondiale dell'acqua

Categories: Potatore news

Tags: , ,

Giornata mondiale dell'acqua

Entro il 2030 si prevede che la popolazione mondiale avrà una enorme penuria d’acqua ma già oggi per milioni di bambini l’acqua potabile è un miraggio. Se cominciassimo ad usarla con parsimonia? Se si cominciasse ad usare quella piovana per gli usi non domestici? si aspettano fattivi comportamenti.

Mar

19

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Tegole Fotovoltaiche

di Fe.Pa.

L’idea appartiene ad una azienda produttrice di tegole,che ha deciso di unire insieme alla vecchia tegola d’argilla con i pannelli solari.  Questa idea interessa già ai grandi produttori nazionali ed esteri,ed alcune ordinazioni sono gia partite in Grecia, Francia, Svizzera e in Toscana ed Umbria dove ci sono già delle ville che hanno fatto il salto all’energia pulita,ma non solo;tra il 2012 e 2015 si prevede che l’energia cosi prodotta costerà come quella tradizionalmente prodotta senza incentivi statali,per il 2009 si prevede un’ installare ulteriori 250 megawatt. Ogni pezzo riduce circa 6,5 chilogrammi le emissioni,un tetto costa 25′000 euro compresa l’installazione,ci si guadagna un tetto,hanno una facile manutenzione. Secondo uno studio Mckinsei il nostro paese insieme alla California è il più vicino a raggiungere la “grid parity” ovvero la parità di costo per l’utente tra energia prodotta da fonti tradizionali e quella prodotta da fotovoltaico. Se non ci fossero alcune difficoltà di allacciamento alla rete e di procedure amministrative tra cui vincoli delle sovrintendenze artistiche

Mar

17

By potatore

3 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Lo sapevate che i coralli ricrescono?

Pa. Do.

L’effetto serra è il fenomeno climatico che porta al riscaldamento degli strati inferiori dell’atmosfera terrestre, questa causa è stata portata dall’assorbimento da parte d’alcuni gas della radiazione infrarossa emessa dalla Terra. L’effetto serra riveste un’importanza fondamentale per gli organismi viventi, perché limita la dispersione del calore e determina il mantenimento di una temperatura costante del pianeta. Tuttavia, l’immissione in atmosfera dell’elevata quantità di CO2 (anidride carbonica) e altri gas, dovuta alle attività industriali, quindi ha potenziato l’effetto serra naturale e sta determinando un anomalo aumento della temperatura, fenomeno noto come “riscaldamento terrestre”. Portando a diverse conseguenze all’ecosistema totale, per esempio l’aumento della temperatura delle acque marine specialmente vicino alla superficie, modificando le correnti oceaniche, il moto ondoso e la salinità; la geografia degli ecosistemi marini subirebbe profondi cambiamenti, scioglimenti dei ghiacciai e la distruzione delle barriere coralline.
Un architetto e un ecologo hanno progettato un metodo che serve a farle ricrescere rapidamente. Il progetto consiste nel creare delle griglie metalliche subaquee e posizionarle sul fondale marino, da dove passa la corrente elettrica( ricavata dai pannelli solari) a basso voltaggio crea delle scosse che fa precipitare i minerali disciolti sulle griglie. Questi formano un substrato calcare ottimo nutrimento per le creature marine della barriera. Nel test che è stato eseguito di recente alle isole Turks and Caicosn, ai Caraibi, afferma che i coralli cresciuti sulle griglie crescono molto più velocemente e sopravvivono meglio al riscaldamento dovuto all’effetto serra.

Mar

16

By potatore

Commenti disabilitati su Notizie in pillola: la radio informa

Categories: Potatore news

Tags: , ,

Notizie in pillola: la radio informa

Alla radio stamattina, tra le varie sentite: della radiazione solare che arriva sulla terra in un giorno, se utilizzata con fotovoltaico si avrebbe energia per tutto il pianeta per un anno di consumi….  Inoltre se una area grande come la provincia di Piacenza fosse coperta da pannelli fotovoltaici basterebbe ai consumi giornalieri  di enegia in tutta Italia. Purtroppo c’è chi pensa che il fotovoltaico serve per l’acqua calda e altri che le fabbriche non possono funzionare senza centrali nuclerari. Dove accumulare le scorie è un problema che pare a nessuno interessi. Buona radiazione a tutti perchè occhio che proprio sotto casa tua, probabilmente, è il sito giusto per lo stoccaggio

Mar

14

By potatore

Commenti disabilitati su IL frutteto di …. Gloria

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

IL frutteto di …. Gloria

a cura di Gloria

Un frutteto in uno spazio minimo è possibile, in passato i mini-frutteti erano la norma. In pochi metri quadrati di terra , i contadini coltivavano un albero per ogni specie da frutta, disposti geometricamente e in filari. I criteri che permettono di dar vita a un frutteto funzionale per quanto minuscolo sono pochi, ma fondamentali per assicurare prosperità agli alberi e raccolti abbondanti. La superficie minima necessaria per avviare un frutteto è di 10×10 m sufficienti per impiantare 4 alberi da frutto di medie dimensioni. La distanza tra le piante , deve essere sufficiente a permettere una buona circolazione dell’aria, primo passo per conservare in salute i frutteti, in più dipende anche dalla varietà della pianta che può essere a crescita lenta oppure veloce.  Individuata la migliore zona per impiantare il frutteto, occorre valutare se il terreno è adatto alle esigenze dei frutteti. Gli alberi da frutto richiedono un suolo ricco e fertile, se il vostro corrisponde, basterà incorporare un po’ di letame maturo come concimazione mentre se la terra non ha queste caratteristiche potrete correggerla apportando le diverse sostanze naturale carenti nel terreno. Per quanto riguarda la scelta di specie e varietà, si tratta di individuare i frutteti che siano più graditi ai vostri gusti e alla zona, limitandovi a una o due specie otterrete un frutteto esteticamente molto gradito e ordinato. Un consiglio: scegliete fruttiferi che vi forniscano raccolti scaglionati in un arco di tempo prolungato, da avere sempre qualcosa da mettere in tavola, ma anche da riuscire a consumarli senza essere costretti a fare chili di marmellate. Ricordate di scegliere varietà autofertili, che si autofecondano con l’aiuto di insetti pronubi. Per evitare un uso consistente di fitofarmaci, date la preferenza a varietà resistenti a malattie tipiche della specie o della zona. Se abitate su una collina piovosa sono perfetti il melo Florina che resistono alla ticchiolatura, mentre se abitate in zone calde e assolata potete provare il pesco S.Anna Balducci che è immune alla bolla.

Mar

13

By potatore

3 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Dipendenza da petrolio

di matteo caliendo

Sfruttare l’energia solare per produrre modeste quantità di energia, si è rivelata una soluzione interessante, ma purtroppo non impiegata in larga scala e quindi non utile e necessaria per sostituire la nostra odierna dipendenza dal petrolio.  Non tutti i paesi però, la adottano questa politica; infatti grazie alle energie alternative e alla sostituzione progressiva del carbone e del petrolio, Svezia e Olanda sono riuscite a produrre energia che autonomamente consumano. Forse, si spera che in un futuro non così prossimo anche l’Italia  possa non dipendere più dal petrolio e quindi non inquinare più irreversibilmente il globo.

Mar

13

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , ,

Mediterraneo

a cura di bi.gi

I 22 Paesi che si affacciano sul Mediterraneo contano oltre 400 milioni di abitanti. Di questi, 143 milioni vivono nella fascia costiera, che ogni anno accoglie altri 175 milioni di visitatori. Il benessere di tutte queste persone dipende dallo stato di salute ambientale del Mar Mediterraneo.  L’ambiente del Mediterraneo è al tempo stesso uno dei più ricchi e dei più vulnerabili al mondo: le sue regioni marine e costiere, infatti, sono esposte a una serie di pressioni, provenienti per l’80% da fonti di inquinamento di origine terrestre.  Oltre la metà dei centri urbani del Mediterraneo con più di 100 000 abitanti non dispone di impianti di trattamento delle acque reflue e il 60% delle acque reflue prodotte in queste zone è riversato direttamente in mare. Nei Paesi del Mediterraneo sudorientale oltre l’80% delle discariche non è soggetto a controlli. Una particolare minaccia per l’ambiente marino mediterraneo è rappresentata da fattori quali i rifiuti agricoli, le particelle sospese nell’aria e le acque di ruscellamento, che trasportano in mare agenti patogeni, metalli pesanti, inquinanti organici, oli e sostanze radioattive.  La rapida urbanizzazione e il progressivo sviluppo di un turismo non sostenibile nelle regioni costiere mediterranee hanno contribuito all’insorgere di seri problemi sanitari e ambientali. Anche l’inquinamento provocato da fonti industriali e domestiche e dal trasporto marittimo, la perdita di aree aperte e la distruzione degli ecosistemi costieri per la realizzazione di costruzioni contribuiscono al degrado ambientale.

Mar

10

By potatore

15 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , ,

Come vivere bene la mia casa

Tra i tanti articoli pervenuti abbiamo deciso di pubblicare anche questo per la sua originalità e lascio a voi i commenti:

Molta gente preferisce passare il tempo libero ed il fine settimana fuori casa praticando sport e facendo gite.
Io invece preferisco passarlo in casa perchè posso fare molte cose divertenti.
Ho la fortuna di avere una stanza molto grande, quindi quando ho finito di fare i compiti ascolto la musica o mi diverto con qualche videogioco.
Ho anche una console chiamata wii: è un gioco con cui riesco a fare una minima attività fisica.
Ho un giardino di modeste dimensioni,e in estate, mi piace uscire a giocare con il mio coniglio.
Quando non ho niente da fare mi stravacco sul divano e guardo la tv, sono abbonato a internet e ho il dekoder quindi posso anche acquistare dei film. Quando il mio televisore da 36 pollici non mi soddisfa, vado al cinema con la mia famiglia. Io sono una di quelle persone che per essere felice devo stare in casa.

Mar

9

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Lo Stambecco Clonato

di Me.Cr.


Dei ricercatori spagnoli hanno fatto nascere il clone di uno Stambecco estinto nel 2000: è vissuto pochi minuti ma la tecnica,una volta perfezionata,potrebbe permettere il salvataggio di numerose specie a rischio di estinzione.
Lo stambecco dei Pirenei è un mammifero della famiglia delle capre estinto nove anni fa. Per qualche giorno un cucciolo di questo animale è stato stabilito in un centro della tecnologia,a Saragozza.Era una femmina,nata per clonazione dell’ultimo esemplare trovato morto nel gennaio del 2000.I ricercatori hanno estratto e conservato alcune cellule dell’ultimo stambecco,ne hanno estratto il DNA e lo hanno inserito nell’ovulo della capra domestica. Ne hanno fatto così nascere un piccolo stambecco,e cioè il suo clone.
Purtroppo il cucciolo è morto in breve tempo poiché era affetto da una malformazione polmonare. Ha conquistato però un importante primato,almeno dal punto di vista scientifico:è stato il primo esemplare di animale estinto ad essere stato riportato in vita. Più avanti questa tecnica permetterà,appunto, di salvaguardare le specie a rischio. L’idea di utilizzarla per riportare in vita animali preistorici come i dinosauri,i mammut o le tigri dai denti a sciabola è invece lontana dato che il loro DNA è irreparabilmente compromesso,anche se i loro resti si sono conservati apparentemente bene,per esempio nel ghiaccio. Attualmente ci sono diversi progetti che stanno lavorando alla conservazione del DNA delle specie a rischio.

Mar

9

By potatore

2 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Internet

a cura di Ba.Ce.

Internet è sempre più il più grande mezzo di comunicazione, vista la sua diffusione e vista la sua facilità ed economicità d’uso. Questo lo si deve ai mezzi altamente grafici ed intuitivi e per l’utilizzo gratuito per ciò che riguarda l’accesso. Fatta questa premessa possiamo quindi dire che Internet può avere tutti gli svantaggi di un sistema di comunicazione. Su Internet pornografia, pedofilia, scambi clandestini, compravendite illegali e chi più ne ha più ne metta viaggiano indiscriminatamente. per combattere il fenomeno non possiamo abolire il mezzo di comunicazione, dobbiamo invece utilizzare noi il sistema in maniera corretta e civile. altri problemi legati ad internet sono altri ad esempio la rete risulta spesso lenta ed intasata e il problema della sicurezza dei dati, qualsiasi dato è intercettabile conoscendo alcuni parametri di invio e ricezione, quindi esiste sicuramente il problema di garantire privacy e sicurezza. Per ciò che riguarda la lentezza si sta provvedendo con nuove tecnologie come i cablaggi in fibra ottica, ma la soluzione migliore potrebbe arrivare dalla trasmissione radio di dorsali internet o addirittura una trasmissione satellitare. Si parla già di Internet 2 basato sulla realizzazione di queste nuove idee. Per dar fronte al problema della sicur
ezza Si costruiscono sistemi per proteggere i dati riservati come sistemi di autenticazione dei documenti (Firma elettronica) già in uso anche nel nostro paese,ciò si basa su due chiavi generate da un software: una è pubblica disponibile a tutti e una privata destinata solo a chi l’ha generata. Si sono poi affrontati i problemi relativi all’utilizzo di dati bancari per l’acquisto in rete. Garante di un sistema di tale tipo dovrà essere una Banca che sarà l’unica a ricevere i dati riservati e si occuperà di mediare fra venditore e compratore. I vantaggi del sistema sono tutti quelli che può offrire un sistema di comunicazione evoluto: costi bassi e larghissimo raggio di azione. Il fenomeno Internet è inarrestabile ed è destinato a divenire uno strumento di vita quale il televisore o il telefono, starà a noi fare di questo strumento un uso produttivo.

Mar

5

By potatore

Commenti disabilitati su Crisi: solo svantaggi?

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Crisi: solo svantaggi?

di Ma.Ca.


Effettuare interventi per migliorare il rendimento energetico della vostra abitazione conviene ancora.
Infatti è possibile ottenere sgravi fiscali, finanziamenti e molto altro, agendo con interventi relativamente semplici come il rinnovo degli infissi e delle facciate delle abitazioni, l’installazione di pannelli solari, oppure di impianti fotovoltaici.
Tutto nasce principalmente “grazie” alla crisi; il cosiddetto decreto anti-crisi, esso consente di ottenere detrazioni fino 55% solo previe domande presentate all’agenzia delle entrate che le esaminerà e fornirà l’esito entra 30 giorni.
Ipotizzando che vengano installati dei pannelli fotovoltaici, non sono ancora previste detrazioni fiscali; ma esiste però il cosiddetto conto energia; esso consente di vendere l’energia prodotta in eccesso, con un vantaggio: l’energia fornita vi verrà pagata circa 3 volte la tariffa presente in bolletta.
Tutte queste operazioni per ottenere degli sgravi fiscali, devono però essere scelte ponderate, poiché per ammortizzare la spesa affrontata, sarà necessario tempo.
Prendiamo in considerazione ancora l’impianto di pannelli fotovoltaici, per ammortizzare la spesa sostenuta saranno necessari circa 10 anni (per una famiglia di 4 persone che consuma 2700kwh di elettricità annui, il costo è di circa 15000euro; questo impianto consente di risparmiare circa 1500 euro annui sulla bolletta).

Mar

5

By potatore

Commenti disabilitati su Spegnere le luci del pianeta per un futuro migliore

Categories: Potatore news

Tags: , , ,

Spegnere le luci del pianeta per un futuro migliore

di Ma.Ca.


Le iscrizioni per l’Earth Hour 2009, l’evento globale a cura del WWF che spegnerà le luci del pianeta sabato 28 marzo dalle ore 20.30 alle ore 21.30; procedono alla grande, infatti già si vedono iscritte 74 grandi città.
In Italia tra i vari comuni, hanno già aderito 70 tra piccoli e più estesi.
L’appello generale per questa iniziativa parte da Venezia, simbolo come del resto le altre città costiere del cambiamento climatico che sta interessando il pianeta negli ultimi anni.
L’intera città, insieme agli altri centinaia di comuni aderenti all’iniziativa, spegneranno le luci non soltanto di monumenti ma, in generale tutte le luci degli edifici pubblici per ricordare a tutti la situazione drammatica in cui ci troviamo.
Earth Hour, mira soprattutto a dimostrare un’unione d’intenti senza precedenti, ed è un appello globale, perché i grandi leader della terra che si riuniranno Dicembre 2009 a Copenaghen arrivino a un nuovo accordo globale per combattere l’inquinamento ed il dissesto climatico.
Questa iniziativa dice Gianfranco Bologna –direttore scientifico del WWF Italia – nasce per creare anche una sensibilizzazione di ogni singola persona, perché spegnere le luci del mondo per accendere la strada della nuova rivoluzione industriale, avviando un’ economia a carbonio zero; significa agire insieme per un bene comune: la Madre Terra.

Mar

3

By potatore

1 Comment

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Manuale di sopravvivenza scolastica

a cura si da.ma

Mi rivolgo a tutti gli studenti che come me non riescono a studiare nei migliori dei modi, so che non è facile perciò bisogna cercare di utilizzare dei piccoli trucchi che possano aiutare lo studente, per evitare che quando si apre il libro per studiare le lettere diventino dei geroglifici indecifrabili. Qui c’è una serie di trucchetti che possono essere utili per l’apprendimento

1-Appunti
Prendere appunti e molto importante perché permette di sintetizzare o di aprofondire un argomento.quando sul libro diventa impossibile studiare si può passare sugli appunti appresi in classe magari con qualche disegno per ricordarci meglio qualcosa di complicato, perché è stato provato che le persone hanno più memoria fotografica ,cioè ,ricordano meglio le immagini

2-sottolineature
Sottolineare puo diventere utile per riuscire a individuare le parti principali di ciò di cui si vuole studiare, magari sottolineando con vari colori ad esempio :per storia ,le date in blu , i luoghi in giallo,gli avvenimenti in verde; questo metodo può essere utilizzato in tutte le materie sbizzarrendoci nelle scelta dei coloriche ci piaccionodi più,

3-leggere espressivamente
Quando si studia oltre a leggere e a rileggere , bisogna cercare di essere espressevi, perciò si deve ripetere ciò che si ha letto da in piedi ed esercitarsi a parlare come se ci fosse qualcuno quindi essere espressivi.

Durante l’interrogazione
solitamente quando si è interrogati bisogna alzarsi e stare in piedi davanti al professore e questo può mettere a disagio li studente

1-il costume
Quando in una interrogazione non si riesce a spiccicare una parola per paura che il professore ci corregga e ci dia 2 , il metodo più semplici è immaginare il professore con un vestito di carnevale molto buffo o in mutande ,in questo modo si riuscirà a pensare positivo e a rispondere alle domande atte dal buffo professore come se fosse un gioco

2-la respirazione
Durante l’interrogazioni molti studenti sono molto agitati e non riescono a parlare il trucco è quello di respirare profondamente quando non si riesce a parlare per ritrovare la calma e proseguire l’interrogazione e ricordarsi di respirare lentamente per mantenere il battito del cuore normale anche quando si è agitati

Mar

3

By potatore

3 Comments

Categories: Potatore news

Tags: , , , ,

Lo sapevate che…….…

L’uso del telefonino è dannoso???

Come voi sapete i primi telefoni cellulari, basati sulla tecnologia analogica, fecero la loro comparsa in Europa e nell’America settentrionale negli anni Settanta; oggi stanno per diffondersi quelli definiti di terza generazione, basati su una tecnologia digitale avanzata. Questi portano a molti risultati vantaggiosi, ma sono state riscontrate anche delle conseguenze: per esempio i ragazzi che lasciano il telefonino in carica durante la notte vicino al letto o sotto il cuscino sono colpiti al cervello dalle onde elettromagnetiche che bruciando i neuroni e a volte portano al tumore al cervello; anche gli indicatori per i collegamenti come il bluetooth lasciati sempre accesi, soprattutto la notte, influenzano le attività del cervello. Non sono solo i telefonini, ma anche l’eccessivo uso d’internet, iPod, tv e videogiochi; ne ricava gravi disturbi ossessivo-compulsivi e una dipendenza da questi come per esempio il gioco d’azzardo. Infine i videogiochi più violenti portano alla violenza o all’aggressività dei ragazzi.

di Do.Pa.